Strumenti del Trade Finance


In sintesi

I punti di maggiore criticità di un contratto internazionale dal momento della sua negoziazione all’acquisizione dell’ordine, alla consegna dellamerce e/o del servizio,fino al momento del pagamento del corrispettivo con particolare attenzione all’individuazione e applicazione dello strumento di Trade Finance più idoneo.

Target

Addetti dell’area internazionale, del servizio estero, specialisti estero dell’ufficio fidi e legali, gestori imprese, direttori e vice di Filiale

Obiettivi

Il corso fornisce al partecipante il set di conoscenze utili a conoscere i principali strumenti (di pagamento e di garanzia) in uso negli scambi internazionali e a comprendere i punti di maggiore criticità di un contratto internazionale al fine di individuare i prodotti bancari del Trade Finance più idonei ed efficaci alla transazione commerciale

Data
11/12 luglio 2022
Sede

Aula virtuale salvo diversa indicazione

Anno
2022
Prezzo
€ 1.700,00
Prezzo Associato ABI
€ 1.400,00
IVA esclusa 22%
 
Richiedi informazioni

  • Contesto del Trade Finance: che cos’è ed impatto delle clausole contrattuali sui Prodotti Trade Finance
  • Schede “Rischio” Paese, “Report” e Chiavi di lettura in rapporto alla gestione economico/finanziaria da parte della clientela
  • Esame delle variabili, dei rischi e delle principali criticità del commercio internazionale
  • Banca e contratti: quale il supporto alla clientela e quale l’importanza per la banca
  • Esame degli elementi fondamentali e di criticità del contratto internazionale: per efficientare l’offerta dei Prodotti “Trade Finance”
  • Incoterms®, mezzi di pagamento e di garanzia: quali le connessioni e quali le attenzioni della banca al fine di evitare di sopportarne i rischi sull’efficacia dei Prodotti Trade Finance
  • Strumenti del Trade Finance: privi di garanzia, con garanzia della banca e con finanziamento
  • Incassi documentari: articolazione, caratteristiche e norme della ICC (URC 522)
  • Crediti documentari senza conferma, con conferma, con Silent confirmation, con Star del credere: differenze
  • Caratteristiche del credito documentario, articolazione, norme della ICC (UCP 600) e Prassi (ISBP 745)
  • Impegni della banca emittente (import), confermante (export), fasi del credito, utilizzo e suo regolamento
  • Garanzie a prima richiesta, Standby Letter of credit e condizioni per la loro efficacia
  • Garanzie giustificate, documentali, dirette ed indirette (controgaranzie)
  • Strumenti di garanzia internazionale a tutela dell’importatore (Advance payment bond, Bid e Performance bond): l’intervento della banca nella valutazione dei rischi e nella stesura delle bozze
  • Assicurazione dei crediti come strumento di prevenzione dell’insolvenza
  • Limite di credito (fido), valore assicurabile e percentuale di copertura
  • Insolvenza “di diritto”, “di fatto”, termine costitutivo del sinistro (TCS) ed indennizzo
  • Principali compagnie di assicurazione crediti export: Sace Spa e Sace BT Spa
  • Credito fornitore (Supplier’s credit), Polizze Sace Spa (Credito fornitore Volturabile) e Credito acquirente (Buyer’s credit)
  • Forniture con pagamento dilazionato nel medio/lungo termine ed il forfaiting
  • Forfaiting: che cos’è, quando e come utilizzarlo, quali le condizioni e quali i costi
  • Sconto pro-soluto (without recourse) di titoli cambiari e non cambiari
  • Impatto che la scelta degli strumenti di Trade Finance proposti alla clientela può generare sulla negoziazione del contratto e sulla sicurezza del risultato
    • Nuove frontiere del Trade Finance per la Banca e integrazione tra Contratti, Incoterms®, Trade Finance, Crediti documentari, Garanzie e Supply Chain Finance

Elisa Isacco
e.isacco@abiservizi.it
06.6767.517