Stress lavoro-correlato e gestione organizzativa nel settore bancario


Curatori: Nicola Alberto De Carlo, Giancarlo Durante, Angelo Giuliani

Editore
Bancaria Editrice
Anno
2011
Pagine
200
ISBN
978-88-449-0875-1
Disponibilità
Disponibile
Prezzo di copertina€ 25,00
Prezzo Internet Sconto 5% € 23,75
IVA assolta dall'editore

Presentazione

Alla fine del lungo iter normativo che ha portato all’approvazione delle Indicazioni metodologiche elaborate dalla Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro, secondo quanto disposto dal Testo Unico in materia (D.Lgs. n. 81/2008 e D.Lgs. correttivo n. 106/2009), le aziende sono chiamate ad attuare al proprio interno il processo di valutazione del rischio da stress lavoro-correlato. Si tratta di un percorso metodologico complesso e articolato che grava sui datori di lavoro e che vede la partecipazione di altri attori aziendali della sicurezza (in primis RSPP e Medico competente, se nominato) secondo i criteri e le regole che presiedono al generale processo di valutazione del rischio.
 
 
Nel contempo tale processo può contribuire a mettere a punto indicazioni di specifica utilità anche nella prospettiva della gestione del personale in termini di performance e di qualità dei servizi. Il volume, che raccoglie i contributi di autorevoli studiosi e di esperti della materia provenienti sia dal campo istituzionale e accademico che da quello operativo e sanitario, esamina, con particolare focus sul mondo bancario, gli impatti del nuovo sistema normativo, in termini di adeguamento, di opportunità e di modalità di organizzazione del lavoro.
 
Vengono dunque passati in rassegna, tra gli altri argomenti, le fasi di valutazione del rischio da stress lavoro-correlato, le implicazioni sociali e psicologiche dello stress lavorativo, i temi gestionali collegati all’applicazione del processo di valutazione e prevenzione dello stress, i ruoli e le responsabilità che la legge assegna ai datori di lavoro e ai lavoratori in tale processo, la posizione dell’ABI rispetto all’applicazione delle Indicazioni nel settore bancario. Sullo sfondo il costante riferimento alla normativa e ai concetti di “stress”, di “organizzazione del lavoro” e di “benessere”, che sono al centro del dibattito sviluppatosi intorno ai rischi cosiddetti emergenti in ambito lavorativo, ovvero i rischi psicosociali riconducibili alle problematiche insite nelle relazioni, nei rapporti e in genere nella comunicazione tra soggetti: più in generale, alla gestione del “fattore persona”.

Sommario
 
1. Organizzazione del lavoro e benessere individuale: linee d’intervento dell’ABI
1.1 Premessa
1.2 Il contributo di ABI alla normalizzazione del problema
1.3 La categoria dei rischi psicosociali
1.4 Conclusioni
2. Benessere organizzativo, governance delle risorse umane e nuovi codici del lavoro
2.1 Criteri e buone prassi
2.2 Necessità d’integrazione
2.3 Gerarchia dei valori aziendali, organizzativi e individuali. Coerenza delle azioni
2.4 Complessità del sistema e quantificazione dei costi
2.5 Combinazione di metodi per la valutazione del rischio stress lavoro-correlato
2.6 L’esperienza di valutazione “integrata” del Consorzio SEC Servizi
2.7 Signoria dell’etica e dello spirito
Bibliografia
3. Le innovazioni introdotte dal D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106, in materia di valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato
3.1 La valutazione dei rischi come obbligo fondamentale in materia di salute e sicurezza sul lavoro 
3.2 Il contenuto della valutazione dei rischi dopo il D.Lgs. n. 106 del 2009
3.3 La rilevanza dello stress lavoro-correlato in Europa e in Italia
3.4 La valutazione dello stress lavoro-correlato nel Testo unico di salute e sicurezza sul lavoro
3.5 Le Indicazioni metodologiche per la valutazione dello stress lavoro-correlato
4. La gestione dello stress lavoro-correlato. Profili applicativi delle Indicazioni metodologiche: il punto di vista delle Regioni
4.1 Premessa
4.2 Le Indicazioni metodologiche per la valutazione 
4.3 Organizzazione e percorso della valutazione 
4.4 Ruolo degli organi di vigilanza 
5. Applicazione delle Indicazioni della Commissione consultiva nel settore bancario: le prime istruzioni operative di ABI
5.1 Premessa: problemi riguardanti l’inquadramento della fattispecie 
5.2 L’intervento del legislatore del 2008 
5.3 Le Indicazioni metodologiche della Commissione consultiva come adempimento minimo 
5.4 Criteri di valutazione del rischio da stress lavoro-correlato
5.5 L’individuazione dei gruppi omogenei 
5.6 I fattori di contenuto e di contesto del lavoro 
5.7 Il coinvolgimento dei lavoratori e il ruolo del Medico competente 
6. Stress lavoro-correlato: obblighi normativi, opportunità e prospettive organizzative nelle aziende bancarie
6.1 D.Lgs. 81/2008, art. 28: oggetto della valutazione dei rischi e definizioni
6.2 Stress lavoro-correlato: i fattori di rischio e loro analisi
6.3 La metodologia di valutazione del rischio da stress lavoro-correlato
6.4 Eventi sentinella
6.5 Conclusioni
7. Stress e cambiamento nel lavoro: le raccomandazioni HIRES
7.1 Il cambiamento del lavoro 
7.2 Cambiamenti del lavoro e salute 
7.3 Le raccomandazioni HIRES 
7.4 Conclusioni 
Bibliografia 
8. Fasi di valutazione e gestione del rischio da stress lavorativo: punti di attenzione
8.1 Premessa
8.2 Valutazione del rischio e miopia organizzativa
8.3 Le Fasi di valutazione secondo la Commissione consultiva/INAIL e la miopia organizzativa: alcune indicazioni operative 
8.4 Conclusioni 
Bibliografia
9. Stress lavoro-correlato: procedure ed esperienze di valutazione
9.1 La valutazione del rischio stress come opportunità
9.2 Lo stress
9.2.1 L’elemento soggettivo di valutazione
9.3 Fattori di stress in ambito lavorativo 
9.4 Valutazione del rischio da stress lavoro-correlato 
9.4.1 Valutazione preliminare e di approfondimento: per un approccio integrato 
9.5 Strumenti di valutazione e validità scientifica
Bibliografia
10. La valutazione del rischio stress: il progetto per le Banche di credito cooperativo
10.1 Premessa 
10.2 Il settore del credito e il rischio di stress 
10.2.1 BCC: le differenze che fanno la differenza 
10.3 Valutazione dello stress da lavoro-correlato nelle BCC 
10.3.1 Riferimenti normativi e metodologici 
10.3.2 Le tappe del macroprocesso 
10.3.2.1 Avvio del percorso-Fase propedeutica 
10.3.2.2 Valutazione preliminare 
10.3.2.3 Redazione del Documento di valutazione dei rischi 
10.3.3 Alcuni elementi di criticità 
10.4 Conclusioni
11. La valutazione dello stress lavoro-correlato: un’opportunità per il futuro nel settore del credito
11.1 Premessa 
11.2 La valutazione preventiva dei rischi di stress 
11.3 Conclusioni
12. Il Medico del lavoro nell’analisi e nella gestione dello stress lavoro-correlato
12.1 Premessa 
12.2 Fattori di rischio da stress 
12.3 Il ruolo del Medico competente
13. Ruoli e responsabilità nel processo di valutazione
13.1 Premessa
13.2 Criteri generali di valutazione. La responsabilità del datore di lavoro
13.3 Le Indicazioni metodologiche della Commissione consultiva. Finalità e ruoli 
13.4 La voce dei lavoratori 
13.5 Conclusioni
Appendice 1 - Circolari ABI
1. Circolare ABI, serie Lavoro, 28 giugno 2011, n. 75 
2. Circolare ABI, serie Lavoro, 29 dicembre 2010, n. 142 
3. Circolare ABI, serie Lavoro, 18 novembre 2010, n. 120 
4. Circolare ABI, serie Lavoro, 22 dicembre 2008, n. 117
Appendice 2 - Accordo europeo e accordo interconfederale
1. Framework agreement on work-related stress, 8 October 2004 
2. Accordo interconfederale sullo stress lavoro-correlato, 9 giugno 2008